PELLE SECCA IN INVERNO: COME CURARLA

13 Dicembre 2018

La pelle è un sottile foglio di tessuto che avvolge il corpo, così descrive questo organo semplice ma allo stesso tempo complesso l’antropologo David Le Breton.
La pelle è lo specchio dei nostri cambiamenti e riflette le nostre emozioni. Per questo motivo è necessario preservarla da qualsiasi fattore esterno in grado di indebolirla. Non è sempre semplice prendersene cura, soprattutto se ci si affida a prodotti o rimedi non adatti al nostro particolare tipo di pelle. Nei mesi invernali però, dato che il livello di umidità nell’aria è più basso e di conseguenza lo è anche la biodisponibilità d’acqua, idratarla quotidianamente diventa fondamentale per evitare screpolature, disidratazione e prurito.

Che cosa causa la pelle secca

Durante la stagione fredda la produzione dei lipidi da parte della cute diminuisce e questo evento, combinato con stress cutaneo, smog e polveri che quotidianamente vi si depositano, ne ostacola la normale rigenerazione rendendola più vulnerabile alle irritazioni. La scarsa idratazione è spesso causa di dermatiti e abrasioni.
Oltre ai fattori topici, d’inverno, si tende a bere molta meno acqua e quindi a reintegrare anche meno sali minerali utili ai processi fisiologici. Inoltre la secchezza cutanea può essere aggravata da lavaggi frequenti con saponi aggressivi, dalla lunga permanenza in ambienti condizionati, dall’uso di profumi alcolici e dalla frequentazione quotidiana di ambienti sportivi; tutte azioni che rientrano in una routine quotidiana, ma che possono tuttavia innescare meccanismi dannosi per la salute di questo nostro prezioso involucro. Alcuni esempi di inestetismi cutanei che possono derivare da uno stato prolungato di secchezza

  • pelle ispessita
  • crepe dolorose
  • dermatite con conseguenza di pelle infiammata e squamosa
  • eczema
  • infezione batterica
  • prurito

Come idratare la pelle in Inverno

Abbiamo detto che la pelle ci separa dall’esterno, è una pellicola protettiva che tende a perdere elasticità se non salvaguardata. Come prendersene cura quindi?
Per prima cosa dobbiamo cercare di non seccarla durante la detersione, usando detergenti delicati a base di olio di cocco, amido di riso o tensioattivi soft; poi è una buona pratica idratarla spesso e naturalmente subito dopo averla lavata. D’inverno è più faticoso prendersi cura del corpo, ma l’uso di prodotti idratanti a base di olio d’oliva, mandorle dolci, o oli vegetali dopo la doccia diventa fondamentale proprio in questo periodo. Il succo di limone, carico di vitamina C, è invece un ottimo esfoliante e vi aiuterà a rendere la pelle più radiosa. Importante è anche idratare e soprattutto proteggere labbra e mani, parti sempre più esposte al freddo e quindi soggette a screpolature.
Bisogna limitare il tempo delle docce e bagnarsi con acqua calda anziché bollente, questo aiuta la nostra pelle e la microcircolazione a non subire shock termici troppo marcati che possono generare rossori soprattutto su pelli delicate.

Qual è il consiglio di Officina Italica

Ispirati dalle meravigliose colline toscane i nostri esperti hanno lavorato a lungo alla realizzazione di Tosco, la crema idratante adatta a tutti i tipi di pelle in grado di nutrire e riequilibrare con delicatezza. Le tradizionali proprietà emollienti dell’olio d’oliva si fondono con la presenza di zuccheri attivi, Vitamina E e Burro di Karité dando vita a un toccasana efficace e levigante.

 

Ti può interessare anche:
Pelle secca: sintomi, cause, rimedi