Febbraio: pelle nuova per la primavera

8 Febbraio 2019

Febbraio è da sempre riconosciuto come il mese dell’amore che trova la sua massima espressione nel giorno di San Valentino. Un’occasione speciale per abbandonarsi a qualche tenerezza e risvegliare la complicità di coppia.
La festa degli innamorati in realtà risale a una tradizione dell’antica Roma che consisteva in festeggiamenti celebrati intorno al 15 febbraio. Cerimonie di purificazione e rituali propiziatori durante i quali inneggiavano a una rinascita.
Infatti per gli antichi romani il mese di febbraio simboleggiava il momento di mutazione verso una rinascita primaverile.

Una rinascita anche per la pelle

Così come nella tradizione antica anche nel mondo della cosmesi questo mese indica una nuova fioritura, in particolar modo per la pelle.
Le giornate si allungano, il sole ci abbraccia più tiepido, ma la nostra pelle è davvero pronta a cambiare veste?
Ogni cambiamento va affrontato con moderazione e poco importa se si tratta di pelle secca o grassa. Per non farsi cogliere impreparati dall’aria primaverile bisogna liberarsi da tutti i segni dell’inverno che portiamo addosso.

Scrub, effetto esfoliante e protezione

Per cominciare uno scrub corpo e viso è di sicuro il primo alleato per nutrire e rendere morbide al tatto tutte le zone rese più ruvide dal clima freddo e secco.  Provvedere quindi a un effetto esfoliante per eliminare tutte le cellule morte presenti sulla superficie dell’epidermide.
Visto che la nostra pelle vuole scacciare quel grigiore invernale è bene stare attenti ai saponi con tensioattivi troppo aggressivi, che delipidizzano la pelle. Meglio utilizzare in alternativa un latte detergente (contenente anche la fase grassa) e un tonico micellare (che rimuove anche gli ultimi residui di particolato).

Il primo sole

L’esposizione al sole è un altro fattore da non sottovalutare. Infatti i primi raggi che entrano in contatto con noi anche durante una semplice passeggiata devono farlo gradualmente e per questo è giusta consuetudine usare una crema per il viso contenente filtri solari. In questo senso è sufficiente una bassa gradazione di SPF dato che la radiazione UV è ancora debole.
Per accogliere senza troppi pensieri la primavera quindi basta seguire dei piccoli accorgimenti in modo da avere una pelle bella anche al naturale.
Ricordiamoci sempre però che una pelle bella e luminosa va curata anche dall’interno. Fornendole infatti elementi nutritivi come le vitamine e gli importanti minerali come calcio,  ferro e potassio che aiutano a mantenere l’equilibrio idrico, preserveremo una pelle giovane e sana.

Il consiglio di Officina Italica

Dalla acque termali del golfo di Napoli nasce ACQUARDENTE, la nuova tipologia di cosmetico della linea Officina Italica.
Si tratta di un prodotto in grado di detergere la pelle in maniera delicata e di esercitare un’azione tonificante complementare. Una prodigiosa soluzione ricca di oligoelementi salini rivitalizzanti e acido ialuronico in grado di vestire il tuo viso di totale luminosità e prepararlo a una rinascita.

Potrebbe interessarti anche:
L’esfoliazione:perché è importante stimolarla
Il tonico micellare: cos’è?